Frankie Rose And The Outs, Frankie Rose And The Outs


A cura di George, Martedi, 18 gennaio 2011


Abbandonata la batteria delle Vivian Girls, Frankie Rose passa in prima fila ed prende chitarra e microfono per un suo progetto, ancora una volta all-girls ed ancora una volta molto vicino agli anni 60’. A differenza di quanto fatto però con le Vivian Girls qui i toni sono molto più hi-fi e puliti, l’immagine garage si sposta verso una copertina più patinata, il sound diventa più dream-pop.

L’orizzonte quindi si accorcia e diventa più consono ai Jesus And Mary Chain, l’occhio si strizza a esempi molto più eclettici e psichedelici piuttosto che sporchi e ribelli: Syd Barrett ha dato una grossa mano alla stesura di buona parte dei brani di questo lavoro che non è certamente geniale ma dimostra una indubbia maturità compositiva da parte della Rose. Candy è melodica e sognante, Little Brown Haired Girls un ottimo manifesto di quello che tanto va di moda al momento con fanciulle che suonano e provano a corrompere le menti degli ascoltatori con coretti e acuti ed emergono addirittura echi dei Beatles di "Revolver" in That´s What People Told Me. Ci sono alcuni momenti meno convincenti come il soffuso passaggio di Memo ad esempio, nel complesso questo è però un buon primo lavoro, che forse non dirà nulla di diverso da quanto detto da altri, ma ci pare lo faccia un po’ meglio.

Tracklist

01. Hollow Life
02. Candy
03. Little Brown Haired Girls
04. Lullubye for Roads and Miles
05. That´s What People Told Me
06. Memo
07. Must Be Nice
08. Girlfriend Island
09. You Can Make Me Feel Bad
10. Don´t Tred
11. Save Me

Links

Frankie Rose And The Outs

Label: Memphis Industries


Contenuti correlati